Birre Artigianali



MISS KARTOLA cl. 75

Interpretazione bolognese della kellerbier – birra ambrata dalla schiuma can- dida, fine, compatta e persistente – bassa fermentazione 5,5° alcool – la cui caratteristica principale consiste nel fatto che il prodotto non viene filtrato – Il termine “Kellerbier” proviene dal tedesco e letteralmente significa “birra della cantina”. Per preservare la birra dall’ossidazione lasciare che, mentre viene versata nel boccale, si formi della schiuma.



ZENIT cl. 75

Interpretazione bolognese di una weizen – 4,5° alcool Birra ad alta fermen- tazione – E’ consigliabile bagnare il bicchiere prima di versarvi la birra Ze- nit, lasciando un velo d’acqua nel boccale. I lieviti che si depositano sul fondo della bottiglia devono essere staccati agitando la bottiglia che deve contenere le ultime due dita di birra da versare , poi capovolgendo la bottiglia si pro- voca il cappello di schiuma attraverso il quale vedrete i lieviti scendere dolcemente fino a rimanere in sospensione il tempo necessario affinché possiate gustarne appieno l’aroma . Essendo un prodotto vivo, il gusto della birra artigianale Zenit evolve nel tempo: consigliamo di servirla a circa 8-10°



PIETRA cl. 75

Fermentata a partire da un misto di malto e di farina di castagna ( utilizzata da sempre in Corsica come cereale ); sono stati necessari diversi anni di studio per scegliere e se- lezionare la migliore qualità di farina di castagna da impiegare. L’alta fermentescibilità della stessa ha una forte incidenza sulla tenuta della schiuma e dona un colore dorato alla bevanda. 6° alc.